“CONOSCERE SE STESSI E GLI ALTRI ATTRAVERSO L’INTERPRETAZIONE DELLA SCRITTURA”

Corso di Comunicazione : approccio alla GRAFOLOGIA
fotografia di peppe del rossi e in-pagin'Azione di carmine lubrano
Un bambino scrive un biglietto d’auguriNostra figlia esegue il compito d’italianoScriviamo una lettera ad un’amica lontanaUn collega ci lascia un appunto sulla scrivania

Situazioni quotidiane, apparentemente prive d’interesse; scritti sottoposti ad uno sguardo veloce e destinati ad essere immediatamente cestinati.E invece, quel “tanti auguri” letto sul cartoncino colorato, la pagina con il tema elaborato da una adolescente, la lettera indirizzata alla nostra amica, sono segni che ci descrivono e che inevitabilmente parlano di noi.Sono contenitori del nostro essere e del nostro vivere che, se opportunamente interpretati, possono aiutarci a scoprire chi siamo o chi siano gli altri intorno a noi. Ci raccontano il nostro vissuto esperenziale e le speranze per il futuro.

LA GRAFOLOGIA STUDIA I RAPPORTI ESISTENTI TRA LA SCRITTURA ED IL CARATTERE : UN’ANALISI DELLO STATO INCONSCIO CHE SI ESPRIME ATTRAVERSO DEI SEGNI, QUALI LE PAROLE, LASCIANDO EMERGERE LA NOSTRA VERA PERSONALITÀ.LA SCIENZA GRAFOLOGICA PUÒ RIVELARSI PARTICOLARMENTE UTILE AI FINI DELL’ORIENTAMENTO SCOLASTICO O PROFESSIONALE, VERIFICANDO ATTITUDINI, POTENZIALITÁ, TIPI DI INTELLIGENZA.PROGRAMMA1° Siamo in forma? Analisi del trattoIl colore della personalit�Chiari o scuri?Scelta della pennaColore dell’inchiostroQualità del tratto- Test: Quanto scrivi veloce?2° Conosco questo bambino?Riconoscere se un bambino è felice attraverso il simbolismoSegni di disagio nella scritturaEsercizio: disegno dei 4 simboli3° Fattori che influiscono sulla scritturaPsicologiciFisiciSessoEt�IntelligenzaNazionalità4° Test di Trillat : analisi, interpretazione, valutazione5°Test del bosco. Imparo a conoscere le mie sensazioniEsperto: dott.ssa Livia CarandentePer informazioni telefonare al : 392 20 69 644

Lascia un commento su "“CONOSCERE SE STESSI E GLI ALTRI ATTRAVERSO L’INTERPRETAZIONE DELLA SCRITTURA”"

Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato

*