Festi Group a Pozzuoli. Spettacolo volante tra terra e mare: emozioni che scuotono la memoria

“Inseguire il sogno e poi ancora il sogno, e così per sempre. Usque ad finem” . Questa frase di Joseph Conrad bene si adatta come  finale dell’opera, l’excipit dello spettacolo che Festi Group ha presentato a Pozzuoli il 14 e 15 maggio scorsi.
Nella terra segnata dai crateri e dai sussulti,  in cui “la linea d’ombra”  si sposta sempre più in avanti nel continuo divenire che pervade le metamorfosi  inarrestabili dell’ esistenza, questo spettacolo volante ci ha sollevato dalla gravità del pensiero, spingendoci  in una  dimensione collettiva, verso la bellezza  delle forme e dei sentimenti profondi: il sogno come utopia, tanto irrealizzabile quanto necessaria, per svincolarci dalla contingenza, dall’isolamento e dal vuoto esistenziale.

©foto: Peppe Del Rossi

©foto: Peppe Del Rossi

 

©foto: Peppe Del Rossi

 

©foto: Peppe Del Rossi

 

©foto: Peppe Del Rossi

 

©foto: Peppe Del Rossi

 

©foto: Peppe Del Rossi

 

Lascia un commento su "Festi Group a Pozzuoli. Spettacolo volante tra terra e mare: emozioni che scuotono la memoria"

Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato


*